Riqualificazione urbana

Pontoglio, Brescia, Italia

L’ambito di intervento a cui questo progetto si è riferito è costituito da una porzione urbana nel Comune di Pontoglio (Brescia), delimitata dalla via Dante Alighieri ad Est, dalla via Francesca a Sud, dal confine della scuola elementare e media ad Ovest e dalla via don Ettore Merici a Nord. 

L’intervento ha interessato principalmente la riqualificazione della scuola elementare “Ai caduti” e del suo intorno, inteso quale ambito urbano circostante suscettibile di trasformazione attraverso la realizzazione di infrastrutture (parcheggi, piste ciclabili e verde urbano) a servizio del complesso scolastico.

Per il raggiungimento degli obiettivi progettuali la proposta ha previsto un insieme sistematico di opere con particolare attenzione al rispetto dei caratteri strutturali del contesto e all’assonanza con le peculiarità morfologiche del luogo.

Alla luce degli obiettivi dell’Amministrazione comunale e delle modalità di intervento previste, si è giunti alla suddivisione dell’opera complessiva in due distinti lotti funzionali.

La proposta progettuale e compositiva del nuovo assetto degli spazi di pertinenza della scuola elementare e degli spazi limitrofi, ruota intorno ad una cerniera principale, rappresentata dal nuovo ingresso alla scuola. Da qui ha preso forma e generato l’andamento della nuova recinzione e la delimitazione dei nuovi spazi, entro e fuori della scuola.

Il nuovo accesso intende ridare dignità all’istituzione scolastica, con una proposta architettonica pertinente e di qualità, e al contempo risolvere a livello urbano l’intersezione e sovrapposizione di infrastrutture viarie caotiche.

Le motivazioni a supporto della proposta progettuale sono di ordine architettonico e funzionale, oltre che rivolte alla tutela della sicurezza, innanzitutto dei bambini in età scolare che entrano ed escono dalla scuola, ma anche dei genitori e di tutti i cittadini che percorrono la via Dante Alighieri, che oggi ha raggiunto livelli di traffico ormai incompatibili con una strada di penetrazione urbana come essa è.

Il ridisegno della nuova recinzione a delimitazione dell’area di pertinenza della scuola ha permesso l’allargamento del marciapiede lungo la via Dante Alighieri.

L’arretramento della nuova recinzione e l’introduzione del senso unico di marcia lungo la via Francesca, hanno consentito la realizzazione di un nuovo marciapiede anche lungo quest’ultima strada, per il tratto che va dall’incrocio con via Dante Alighieri fino al parcheggio.

Il nuovo ingresso della scuola si contraddistingue per la sua conformazione planimetrica concava, offrendo così la disponibilità di uno spazio antistante di accoglienza per l’attesa dei genitori e l’incontro con gli scolari in un’area protetta all’uscita dalla scuola. Tale ingresso è caratterizzato dall’impiego di materiali e soluzioni pertinenti al contesto e alle tradizioni costruttive locali. I materiali impiegati per la pavimentazione di questo spazio sono rappresentati dal granito e dall’acciottolato, a formare un disegno di tipo tradizionale. A delimitazione di questo spazio sono stati previsti dissuasori a sfera in granito ed una fascia di marciapiede in continuazione con i percorsi su viale Dante Alighieri e via Francesca, a sua volta delimitata da dissuasori in ghisa con catena.

I nuovi spazi e percorsi interni della scuola sono delimitati da una fascia verde lungo la recinzione sulle vie Dante Alighieri e Francesca. Tale fascia ingloba i filari di tigli esistenti. Ad integrazione è stata messa a dimora una nuova barriera verde, costituita da una siepe in Osmanthus fragrans.

La pavimentazione dei percorsi interni è caratterizzata dal disegno di una griglia definita da fasce in granito che originano dalle lesene dell’edificio e dall’impiego di particolari masselli autobloccanti in cemento per i campi interni così delimitati.

A completamento dell’opera il progetto ha previsto la realizzazione di una nuova illuminazione dell’ingresso e delle aree interne, costituita dall’impiego di corpi illuminanti su palo, che permettono di raggiungere una qualità dell’illuminazione di assoluto rilievo.

Ad Ovest della scuola elementare la recinzione delimita il parcheggio esistente. Il disegno di tale parcheggio viene modificato e regolarizzato dal nuovo profilo della recinzione ricostruita.

Il nuovo percorso ciclo-pedonale che si snoda da via Francesca a via don Ettore Merici, segue un percorso sinuoso attraverso la nuova area verde adiacente il parcheggio Sud, fino a giungere nella nuova area del parcheggio Nord. L’intervento è rivolto a potenziare l’attuale sistema ciclo-pedonale, offrendo una nuova struttura a servizio del pedone e del ciclista in mobilità sicura e protetta.

Il nuovo parcheggio Nord risponde alle esigenze di sosta nell’ambito del complesso scolastico ed è caratterizzato da uno sviluppo planimetrico teso ad un razionale ed organico ridisegno dell’ambito urbano considerato. Particolare attenzione è stata rivolta all’integrazione di due aspetti convergenti, ovverosia lo sviluppo della nuova recinzione a separazione tra l’area di pertinenza della scuola media e l’area a parcheggio, e l’organizzazione dei posti auto, atta a definire un disegno ordinato ed efficiente del nuovo spazio pubblico.

La nuova configurazione viabilistica della zona ha comportato la revisione della segnaletica stradale esistente e l’introduzione di un nuovo sistema informativo.

 

Progetto e Direzione lavori

Massimiliano Gamba

 

Committente

Comune di Pontoglio

 

Dati dimensionali

Area di intervento: 7.350 mq

 

Cronologia

Progetto: 2008

Realizzazione: 2008 | 2009