Outdoors Cascina Cavallina

Bergamo, Italia

Questo progetto è nato dalla volontà dei proprietari degli immobili interessati di riqualificare la porzione di area posta a Nord degli edifici destinati a residenza di famiglia e facenti parte del complesso rurale.

L’area di intervento è delimitata a Nord da un interessante edificio storico non oggetto di intervento, a Sud dalla cascina destinata a residenza della famiglia, ad Ovest da un’area libera a prato e ad Est dal muro di recinzione della proprietà.

Sull’area erano presenti costruzioni di nessun valore architettonico: un porticato a struttura metallica, aperto su tutti i fronti e destinato a stalla, ed un modesto portico fatiscente, costituito da pilastri e travi in legno e ferro.

Il progetto, realizzato solo in parte, ha condotto alla riqualificazione di quest’area attraverso la demolizione delle strutture esistenti, la ridefinizione degli spazi e dei percorsi, la realizzazione di una piscina e di una nuova illuminazione.

Il principio generatore/ordinatore del progetto nasce dalla costruzione posta a Nord, da cui deriva il disegno della nuova pavimentazione, nonché della posizione e del modulo costruttivo del nuovo porticato centrale, previsto in sostituzione della costruzione metallica originaria. Questo nuovo edificio è costituito da pilastri in acciaio e legno e da una copertura tradizionale a capriata con manto in lamiera di zinco. Aperto su tutti i fronti, il portico rappresenta la zona d’ombra dello spazio aperto ed ha una funzione al tempo stesso ludica e al servizio dell’attività agricola, in quanto in parte sarà attrezzato con barbecue, tavoli e sedie ed in parte destinato a deposito di prodotti agricoli (fieno e cereali).

L’edificio delimita così una nuova area a Nord, pavimentata in pietra e con campi di tappeto erboso, al cui centro è previsto uno specchio d’acqua con piante acquatiche e palustri.

A Sud, tra il nuovo porticato e la cascina è collocata una piscina a sfioro di medie dimensioni. A servizio della piscina sono presenti dei vani tecnici interrati per l’alloggiamento degli impianti di trattamento dell’acqua, realizzati sul lato Ovest della vasca ed accessibili tramite una scala esterna. La piscina ha un bordo in pietra basaltina ed un rivestimento in pvc bianco. La pedana a sbalzo sull’acqua è in teak.

La pavimentazione di tutti i nuovi spazi e percorsi è in pietra grigia, alternata a campi di acciottolato, ad eccezione del pavimento sotto il portico centrale, previsto in cemento.

La delimitazione degli spazi verdi e delle aiuole dagli spazi pavimentati è articolata e mediata da muri e sedute, elementi geometrici regolari in pietra grigia e in basaltina dotati di illuminazione nella parte bassa a contatto con il pavimento, a formare linee di luce lungo i percorsi.

Il progetto del verde sfrutta le forme lussureggianti ed i colori delle piante erbacce perenni in contrasto con le forme precise della pietra ed i toni grigi. 

Il progetto ha inoltre previsto una nuova terrazza con accesso dal piano primo dell’abitazione, dotata di una scala di collegamento con l’area esterna. La nuova struttura è completamente staccata ed autonoma dalla cascina. È realizzata con una struttura in acciaio corten e con un impalcato in legno e calcestruzzo armato. La pavimentazione della terrazza è in pietra grigia, così come i gradini della scala. I parapetti sono in lastre di vetro sostenute da montanti in acciaio corten.

Le scelte progettuali che hanno guidato questo intervento sono allo stesso tempo compatibili con il contesto storico e aderenti ad un linguaggio compositivo chiaramente contemporaneo. Infatti l’intervento, in quanto conciliabile con la conservazione degli originali elementi connotativi del contesto, non compromette la leggibilità, la continuità e la riconoscibilità del luogo e delle sue diverse soglie storiche.

​

Con quest’opera Massimiliano Gamba vince il primo premio Italian Pool Award 2012, premio all’eccellenza progettuale e costruttiva della piscina, conferito nell’ambito del 4th Pool & Spa Expo and International Congress in Bologna.

​

Progetto e Direzione lavori

Massimiliano Gamba

​

Cronologia

Progetto: 2009

Realizzazione: 2012